il mio mondo

23 MARZO

“Parlava come scriveva, un linguaggio prezioso nel senso in cui il termine viene impegnato nell’alta oreficeria: rigore estremo nella scelta dei materiali, colore, sfavillìo, gioco di forme e accostamenti, alta precisione del taglio, orrore dell’ostentazione. Van e Francesca l’avrebbero ascoltato per ore.”

 

[La libreria del buon romanzo- di Laurence Cossé]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...