il mio mondo

30 MARZO

“Okumi era argentea, col naso nero, ed era una telecamera.
– Dichiaro aperta l’operazione Elianto – disse Iri con decisione, puntando Okumi sugli amici.
Rangio approvò quelle parole con un arpeggio di chitarra e Boccadimiele fece ruotare la lama del coltello tra le dita, veloce come non si vede neache in un bar di Marsiglia.
Perché quando i nostri intrepidi periferici ragazzi entravano in azione, erano cazzi per tutti.”

 

[Elianto- di Stefano Benni]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...