il mio mondo

20 MAGGIO

“Un tavolo senza gambe, basato su calcoli e probabilità, sorregge, al centro del salone, un vaso che contiene l’essenza eterna della “cosa in sè”, uno spicchio d’aglio, una statuetta…”

 

[da “Pagine Bizzarre” , racconto “L’imbuto e Stamate” di Urmuz]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...