il mio mondo

21 AGOSTO

“Del resto anche in passato si ricordava di certi momenti in cui gli erano venuti strani pensieri, nel fissare, per esempio, quegli occhi: come se vi presentisse una tenebra profonda e misteriosa. Quegli occhi guardavano come se proponessero un enigma.”

[“L’idiota” di Fedor Dostoevskij]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...