il mio mondo

Archivio per gennaio, 2013

1 DICEMBRE

“Lillian sciolse il legaccio che serrava la sommità del sacchetto, e volute danzanti di oro tiepido e liquirizia le salirono fino al naso, portando con sè chilometri di deserti lontani e un buio cielo senza stelle, una brama che lei avvertì dietro gli occhi, sui polpastrelli.”

 

[“La scuola degli ingredienti segreti” di E. Bauermeister]

Annunci

30 NOVEMBRE

San Martino:

La nebbia a gl’irti colli
piovigginando sale,
e sotto il maestrale
urla e biancheggia il mar;

ma per le vie del borgo
dal ribollir de’ tini
va l’aspro odor dei vini
l’anime a rallegrar.

Gira su’ ceppi accesi
lo spiedo scoppiettando:
sta il cacciator fischiando
su l’uscio a rimirar

tra le rossastre nubi
stormi d’uccelli neri,
com’esuli pensieri,
nel vespero migrar.

di Giosuè Carducci

😛

 

perchè ogni tanto ci vuole….


29 NOVEMBRE

“Perchè credere ai demoni quando l’uomo ha in sé male a sufficienza per fare l’infelicità propria e altrui? Questo male che c’è in noi non è forse il vero demone?”

 

[“L’apprendista fiammingo” di J. Kastner]


28 NOVEMBRE

“Aveva l’impressione come di scomparire, diventare stranamente come il televisore inerte che aveva appena staccato. Bisogna stare con gli altri, pensò, per vivere. Voglio dire, prima che arrivassero loro, riuscivo a sopportarlo, di starmene tutto solo in questo palazzo. Adesso, però, è diverso. Non si può tornare indietro, pensò. Non si può andare dalla compagnia alla mancanza di compagnia.”

 

[“Ma gli androidi sognano  pecore elettriche?” di Ph. K. Dick]


27 NOVEMBRE

“Abby è come un abito variopinto, lavato e steso al rovescio: tutti i colori sono nascosti all’interno. Lou, invece, è esattamente il contrario.”

 

[“Una voce del lago” di J. Donnelly]


26 NOVEMBRE

“Se sei terra bruciata, io sarò pioggia calda.”

 

[“Hannibal Lecter” di Thomas Harris]


25 NOVEMBRE

“La speranza è la negazione della realtà, è la carota appesa davanti al cavallo da tiro per farlo camminare nel vano tentativo di raggiungerla.”

 

[“I draghi del crepuscolo d’autunno” di M. Weis e T. Hickman]