il mio mondo

Archivio per gennaio, 2013

24 NOVEMBRE

“Chi sei tu?” disse il Bruco.
Non era un inizio incoraggiante per una conversazione. Alice rispose un po’ timidamente: “Io… io non so se lo so, signore, in questo momento… so soltanto chi ero quando mi sono alzata stamattina, ma credo di essere cambiata diverse volte da allora”.

[“Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie” di L. Carroll]

Annunci

23 NOVEMBRE

“Scusi,” replicò molto cortese lo sconosciuto “per governare occorre in qualche modo avere un piano preciso, per un periodo di tempo almeno decente. Mi permetta di chiederle come può l’uomo governare la vita, se non solo è privo della possibilità di formare un qualsiasi piano, sia pure per uno spazio di tempo ridicolmente breve, diciamo di mille anni, ma non può neppure garantirsi per l’indomani?”

 

[“Il maestro e margherita” di M. Bulgakov]


22 NOVEMBRE

“Tra l’ingegnosità e la capacità analitica esiste in effetti una differenza ancor più notevole di quella che intercorre tra fantasia e immaginazione, benchè di carattere assolutamente analogo. Si constaterà che l’uomo ingegnoso è sempre ricco di fantasia, e che l’uomo dotato di vera immaginazione non è mai altro che analitico.”

 

[“Racconti” di E.A. Poe]


21 NOVEMBRE”

“Era stanco, non per la notte insonne, non per il viaggio, non per l’agitazione, ma si sentiva terribilmente stanco di tutta la vita. Si appoggiò allo schienale del divano, chiuse gli occhi, e istantaneamente si addormentò di un greve sonno di morte.”

[“Resurrezione” di L. N. Tolstoj]


20 NOVEMBRE

“Non è possibile difendersi se negli altri manca la buona volontà”

 

[“America” di F. Kafka]


19 NOVEMBRE

“Forse avevo bisogno di ordine, perchè in fondo era dal mio caos che stavo fuggendo.”

 

[“La vergine azzurra” di Tracy Chevalier]


18 NOVEMBRE

“Quando della saggia e beata
Quiete sotto l’ala saremo
E di passione sarà placata
La fiamma e buffi scopriremo
I suoi capricci e le bufere
E le sue tardive chimere,
In pace dopo guerra molta
Staremo a sentire talvolta
La lingua dell’altrui passione
E il cuore ci commuoverà.
Tale un vecchio reduce dà
Orecchio con attenzione
Dei nuovi guerrieri agli osanna,
Negletto nella sua capanna.”

 

[“Evgenij Onegin” di A. Puskin]