il mio mondo

Archivio per ottobre, 2013

22 DICEMBRE

“If at first you don’t succeed, skydiving is NOT for you. —BUMPER STICKER”

[“Third Grave Dead Ahead” di Darynda Jones]


21 DICEMBRE

“E’ cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie. E benché poco sia dato sapere delle vere inclinazioni e dei proponimenti di chi per la prima volta venga a trovarsi in un ambiente sconosciuto, accade tuttavia che tale convinzione sia così saldamente radicata nelle menti dei suoi nuovi vicini da indurli a considerarlo fin da quel momento legittimo appannaggio dell’una o dell’altra delle loro figlie.”

[“Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen]


20 DICEMBRE

“Nel diciottesimo secolo visse in Francia un uomo, tra le figure più geniali e scellerate di quell’epoca non povera di geniali e scellerate figure.”

[“Il profumo” di Patrick Suskind]


19 DICEMBRE

“Benvenuto nella mia casa! Entrate libero e franco. Andatevene poi sano e salvo, e lasciate alcunché della felicità che arrecate!”

[“Dracula” di Bram Stoker]


18 DICEMBRE

“Mi piace il lavoro, mi affascina. Potrei stare per ore seduto ad osservarlo.”

[ “Tre uomini in barca (per tacere del cane)” di Jerome K. Jerome]


17 DICEMBRE

“There is a great need for a sarcasm font.—T-SHIRT”

[ “Third Grave Dead Ahead” di Darynda Jones]


ED ECCO A VOI LA NUOVA ARRIVATA! Lady UMIDEZZA!

Nel post precedente vi ho presentato una splendida iniziativa, Adotta una parola ( https://ladyfrozen.wordpress.com/2013/10/27/adotta-anche-tu-una-parola/ ) e il risultato è stato che anch’io, ovviamente, ho adottato una parola. Quindi ora mi accingo a presentarvi la nuova arrivata… signori e signore, ecco a voi (rullo di tamburo) umidezza


s.v. umidezza s. f. nom. com. Qualità di ciò che è umido.

Ho anche trovato una bella poesia in cui questa parola compare (evviva!) quindi ve la riporto:

LA SORGENTE SPLENDENTE:

Dolci umidezze
pervadono la nuda siepe
dalle limpide e sgargianti
fattezze.
Lenta, ansante, formicolante … brilla!
quasi un lume nella notte più piovosa,
festosa
che le falene
danzan dinanzi al sole.
E ora tu!
che scorri lentamente
mia cara sorgente
dai lunghi… pensieri.

di Carlo Alberto Nigro.